www.dael72.net

IN PRIMO PIANO

SHOWBIZ

CULTURA&SCIENZE

MOTE

WHO'S WHO

GALLERY

TOURING

homepage

@

LOONEY TUNES BACK IN ACTION!

di Danila Elisa Morelli©

Daffy Duck non ne può più: basta fare da spalla all’irriverente Bugs Bunny, o diventerà eroe della prossima pellicola o lascerà il suo posto! Risultato? Al termine di una burrascosa riunione, il celebre papero viene licenziato su due piedi dalla Warner Bros

Inizia così Looney Tunes Back in Action il nuovo film del regista Joe Dante (Gremlins, Small Soldiers) presentato in anteprima al Torino Film Festival. La pellicola è un divertente omaggio alle creature ideate da Chuck Jones: “Quando ero piccolo – dichiara Dante – sognavo di fare il cartoonist. Ho sempre amato i Looney Tunes perché erano più irriverenti rispetto ai personaggi Disney. Purtroppo negli ultimi anni sono un po’ cambiati… con questo film ho voluto recuperare il loro spirito originale, l’irriverenza e la caratterizzazione del periodo classico”.

Looney Tunes Back in Action, sulla scia di Space Jam e Chi ha incastrato Roger Rabbit, prevede la compresenza sul grande schermo di personaggi animati in 3D (“aggiunti venti mesi dopo la fine delle riprese”) ed attori in carne ed ossa (Jenna Elfman, Brendan Fraser, Timothy Dalton, Steve Martin).

“Il mio è un film per famiglie – continua Dante – i bambini ameranno le gag e gli adulti le tante citazioni cinofile (la migliore? la scena della doccia in cui Bugs rifà Psycho, ndr). La differenza tra me e Spielberg? Io sono più povero! Quando uscirono E.T. e Gremlins, la critica mi definì ‘il lato oscuro di Spielberg’: in effetti io ho una visione della vita meno solare della sua”.

 

(foto: sopra scena del film WarnerBros©; a lato Joe Dante al Torino Film Festival DanilaElisaMorelli©)