www.dael72.net

IN PRIMO PIANO

SHOWBIZ

CULTURA&SCIENZE

MOTE

WHO'S WHO

GALLERY

TOURING

homepage

@

ROSI VENDE IL SUO CINEMA

di Danila Elisa Morelli©

Francesco Rosi, regista di film come Uomini contro, Il caso Mattei e La Tregua, vende il suo archivio al Museo Nazionale del Cinema di Torino. Quest’ultimo si impegna, nella persona del suo Presidente Mario Ricciardi, a riordinare tutto il materiale (una copia di ciascuno dei diciassette film dell’autore partenopeo, sceneggiature, diari, trattamenti, fotografie,...) e a renderlo, come dice il regista, “vivo”: esso infatti verrà messo a disposizione dei tanti cinefili e curiosi che ammirano ogni giorno l’esposizione all’interno della Mole Antonelliana (670mila visitatori in quasi due anni, 38mila nel solo mese di marzo).

Sarà per molti l’occasione, secondo Rosi, di scoprire “qual è la gestazione di un film, dal momento dell’idea a quello della fruizione da parte del pubblico”. Il regista si dice onorato per l’accordo raggiunto con “una delle istituzioni più prestigiose al Mondo” e grato “per la funzione che i materiali avranno nel contesto torinese dove costituiranno uno strumento di memoria e di educazione, soprattutto per le nuove generazioni. Chi visiterà il Museo – continua Rosi - avrà l’occasione di scoprire il lavoro necessario per realizzare i film attraverso i quali ho affrontato tutti i temi più caldi della realtà socio politica italiana degli ultimi cinquant’anni”.

Per Mario Ricciardi questa acquisizione soddisfa una delle missioni fondamentali del Museo perché serve a “salvaguardare e valorizzare la memoria del cinema in generale e di quello italiano in particolare”.