www.dael72.net

IN PRIMO PIANO

SHOWBIZ

CULTURA&SCIENZE

MOTE

WHO'S WHO

GALLERY

TOURING

homepage

@

GLI A-HA PER I 100 ANNI DEL NOBEL

di Danila Elisa Morelli©

Il principe Hakon di Norvegia lo ha inaugurato, gli attori Liam Neeson e Meryl Streep lo hanno presentato. D’altra parte, a detta di Geir Lundestad, direttore del Nobel Institute, “il Nobel Peace Prize Concert 2001 è uno degli eventi più importanti che celebrano il centenario del premio intitolato ad Alfred Bernhard Nobel”.

Il concerto si è tenuto ieri sera all’Oslo Spektrum. Sul palco si sono esibiti artisti provenienti da tutto il mondo, ma i beniamini della serata sono stati gli A-ha, la band norvegese che, dopo un silenzio durato oltre sette anni, è tornata al successo nel 2000 con l’album Minor Earth Major Sky. a-ha

Il gruppo composto da Morten Harket, Magne Furuholmen e Pål Waaktaar, contravvenendo al programma che prevedeva l’esecuzione di due classici del loro repertorio, ha proposto oltre alla storica Hunting High & Low una novità assoluta, Differences: “Avevo appena visto un documentario sulla situazione delle donne afgane sotto il regime talebano – racconta Magne che ne è l’autore – Il film, Sotto il velo della giornalista Saira Shah, mi lasciò una forte sensazione di turbamento: mi confermò ancora una volta come le donne costituiscano per noi tutti una risorsa di speranza e gli uomini di frustrazione… beh, il discorso non vale per tutte le donne e, fortunatamente, neanche per tutti gli uomini.”

Scherzi a parte, Differences sembrava fatta apposta per l’occasione: “La canzone è un appello, un invito alla comunicazione – continua Magne – Penso che valga sempre la pena di porgere la mano a qualcuno, anche se rischi che te la taglino”.

Non è dato sapere se il brano entrerà a far parte del nuovo album degli A-ha che, notizia di oggi, uscirà la primavera prossima. Così come non è dato sapere se radio e tv italiane boicotteranno nuovamente questa band norvegese come fecero in occasione dell’uscita dell’ultimo LP.

(foto tratta dal sito ufficiale: www.a-ha.com)

 

“A-ha for the Nobel one hundred birthday” - by Danila Elisa Morelli

(published on the Italian national newspaper “LIBERO”, pag. 20, 12th December 2001 and then on the A-ha Official Website: www.a-ha.com)

Prince Hakon inaugurated it, actors Liam Neeson and Meryl Streep hosted it. Indeed, according to Geir Lundestad, the Nobel Institute Director, “the Nobel Peace Prize concert 2001 is one of the most important events that celebrate the centennial of the prize entitled to the memory of Alfred Bernhard Nobel”.
The concert took place yesterday at the Oslo Spektrum. On stage were artist from all over the world but the favourites were A-ha, the Norwegian band that, after a silence lasted almost seven years, came back to success in 2000 with the album Minor Earth Major Sky.
The band composed by Morten Harket, Magne Furuholmen and Pål Waaktaar, contravening the official summary which suggested the execution of two classics of their repertoire, proposed beyond “Hunting High & Low” a brand new song, “Differences”, written by Mags after having seen “Beneath a Veil”, an Afghanistan docu-film.
Mags declared on the official a-ha website: “The film was extremely disturbing and left me deeply frustrated. However objective or biased it may have been, it confirmed to me once again how women are a constant source of hope to us all, whereas men are a constant source of frustration… Well, it doesn’t count for all women… and it doesn’t count for all men, either – luckily”. Joking apart, “Differences” seemed really appropriate for the occasion: “The song is really an appeal for communication – goes on Mags – I think you have to dare to reach out an open hand to other people even if it implies the risk that your hand will be chopped off”.
We don’t’ know if this song will be included in the forthcoming album that, as today has been told, will be released next spring. And we don’t know even if Italian radios and televisions will boycott once again this Norwegian band as already done with their previous album…

(picture taken by the official site: www.a-ha.com)