www.dael72.net

IN PRIMO PIANO

SHOWBIZ

CULTURA&SCIENZE

MOTE

WHO'S WHO

GALLERY

TOURING

homepage

@

PHYSIKA: le medicine non convenzionali si incontrano a Torino

di Danila Elisa Morelli©

Si terrà al Centro Congressi Lingotto dal 24 al 26 ottobre PhysikA: Origini, un progetto di divulgazione scientifica volto a promuovere la nascita di una “medicina integrata ed olistica”.

La manifestazione si promuove infatti di far luce sulle medicine cosiddette non convenzionali sgombrando il campo dai facili pregiudizi e cercando di capire se e come questi approcci terapeutici, magari integrati a quelli ufficialmente riconosciuti, possano essere utili al benessere dell’individuo.

Già circa nove milioni di italiani preferiscono alla medicina tradizionale le cure cosiddette “alternative”: analizzare vantaggi ed eventuali rischi di questo atteggiamento è necessario. Ed è questo lo scopo primario della rassegna scientifica che non si propone di operare una netta scelta di campo bensì di indagare le nuove frontiere del benessere per comprendere le concrete nuove possibilità di intervento sia per la prevenzione sia per la cura delle patologie.

Da venerdì a sabato scienziati, medici e terapeuti saranno chiamati a fare il punto della situazione ed analizzeranno pro e contro di tutte le medicine, convenzionali e non. Il calendario di PhysikA: Origini è fitto di appuntamenti. Tra questi segnaliamo il convegno ad ingresso libero “Le medicine non convenzionali nelle somatizzazioni e nelle sindromi ansiose” (sabato 25) e le diverse sessioni pratico-introduttive incentrate sulle varie scuole di pensiero presenti alla rassegna: agopuntura, fitoterapia, floriterapia, omeopatia, omotossicologia, medicina antroposofica, ayurveda, medicina tradizionale cinese, naturopatia, shiatsu, reflessologia, osteopatia, chiropratica, kinesiologia. Patrocinata da Regione Piemonte e da Provincia e Comune di Torino, la manifestazione prevede inoltre il corso di Somatopsichica, Dinamica mentale base e dinamica del benessere che, riconosciuto dal Ministero della Salute, è rivolto agli operatori sanitari ai quali, in caso di frequenza, verranno attribuiti 19 crediti formativi ECM.