www.dael72.net

IN PRIMO PIANO

SHOWBIZ

CULTURA&SCIENZE

MOTE

WHO'S WHO

GALLERY

TOURING

homepage

@

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA DEL CINEMA

di Danila Elisa Morelli©

Sarà Torino l’unica città europea a poter vantare un corso di Laurea in Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione. Il nuovo indirizzo sarà attivo presso Politecnico di Torino sin dal prossimo anno accademico, avrà durata triennale e sarà a numero chiuso: i 60 studenti ammessi dovranno seguire un piano di studi comprendente sia le discipline caratterizzanti la facoltà di Ingegneria sia materie quali Comunicazione Multimediale, Tecniche e linguaggi dei media, Comunicazione per le imprese.

“Il periodo storico che stiamo vivendo – ha sottolineato Giovanni Del Tin, rettore del Politecnico – richiede la formazione di una nuova figura che sappia coniugare informazione e comunicazione. Questa iniziativa, unica in Italia ed in Europa, riveste un carattere di eccellenza ed il Politecnico è orgoglioso di poterla avviare e realizzare nella considerazione che essa si colloca in un più ampio scenario di promozione e sviluppo del settore delle tecnologie avanzate che vede Torino in posizione preminente a livello nazionale”.Gli fa eco la presidente della Provincia Mercedes Bresso: “L’iniziativa ci permette di valorizzare due realtà prestigiose della nostra città quali il Politecnico e il Museo del Cinema. Il progetto consentirà la combinazione fra l’eccellenza tecnologica che è ormai patrimonio acquisito dell’area torinese e la capacità di produrre nei settori dello spettacolo e della comunicazione, capacità che sta riemergendo anche attraverso la riscoperta della tradizione di Torino capitale del cinema.”In effetti la città sabauda è la sede ideale per il nuovo corso di laurea perché, oltre al prestigioso Museo Nazionale del Cinema, può vantare una struttura all’avanguardia come il Multimedia Park che, nato sulle fondamenta dei leggendari studi Fert (quelli in cui fu realizzato nel 1914 Cabiria), rappresenta una delle più avanzate realtà tecnologiche europee nel campo della produzione e post-produzione audiovisiva e della formazione ad esse relativa.