www.dael72.net

IN PRIMO PIANO

SHOWBIZ

CULTURA&SCIENZE

MOTE

WHO'S WHO

GALLERY

TOURING

homepage

@

GUARDA CHE LUNA…

di Danila Elisa Morelli©

Che siate attenti studiosi del cielo o semplici curiosi, sappiate che a partire dal 20 Aprile avrete l’opportunità di ammirare uno straordinario spettacolo naturale. Da tale data sarà infatti possibile vedere ad occhio nudo Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno in perfetto allineamento.

Quella di quest’anno rappresenta l’unica occasione per poter assistere ad un simile evento a meno che non siate ancora sul pianeta Terra tra un secolo quando, a detta degli astronomi, esso dovrebbe ripetersi in una simile modalità.

I pianeti infatti si allineeranno nuovamente anche nel settembre 2040 e nel luglio 2060 ma non si presenteranno così vicini da poter essere osservati senza l’ausilio di un telescopio. Intervistato dalla BBC, l’astronomo Robert Warren del Royal Observatory di Greenwich ha indicato modi e tempi per poter assistere al fenomeno nel migliore dei modi. Innanzitutto, sarà necessario che vi troviate ad una certa distanza da fonti di inquinamento luminoso, quindi “guardando verso ovest, prendete nota del punto esatto in cui il sole tramonta.

Tracciate un’immaginaria linea verticale che vada verso lo zenit. Immaginate che questa linea costituisca la lancetta di un orologio posta sull’asse delle ore dodici. Mirate a ore undici e vedrete pian piano comparire i pianeti disposti in ordine. Mercurio, essendo molto vicino al Sole, apparirà in maniera poco definita e a distanza di pochi gradi dall’orizzonte, Giove si troverà invece a circa 60gradi,…”

Bisognerà avere solo un po’ di pazienza: “Dopo poche ore – continua Warren - sarete in grado di ammirare tutti i pianeti impegnati a “seguire” il Sole sulla sua stessa traiettoria”. L’importanza del fenomeno risiede nella sua durata: gli astronomi, che spesso si trovano a lottare contro il tempo per esaminare eventi molto rapidi nel loro svolgimento, avranno tutto il tempo per potersi godere l’evoluzione dei loro beniamini. Almeno fino al 4 maggio quando Saturno scalzerà Marte formando con Venere una sorta di triangolo e rompendo così la precedente linearità.