www.dael72.net

IN PRIMO PIANO

SHOWBIZ

CULTURA&SCIENZE

MOTE

WHO'S WHO

GALLERY

TOURING

homepage

@

Cani e gatti torinesi? Très chic!

di Danila Elisa Morelli©

All’ombra della Mole c’è chi indossa il cappottino ricoperto di cristalli Swarowski, chi preferisce la felpa ultrachic o la tutina mimetica e chi opta per un semplice papillon. In ogni caso la parola d’ordine è una sola: ricercatezza.

A vestirsi con le mise sopra citate sono i torinesi, ma non quelli della specie homo sapiens bensì cani e gatti che risultano sempre più curati ed esigenti, a volte addirittura schizzinosi e viziati.

La tendenza è evidente ed è confermata dai negozianti della città: “Oltre ai classici cappottini, ora i clienti chiedono per i loro amici a quattro zampe cappellini, cuscini riscaldati per la cuccia, creme sbiancanti per il pelo – dichiara la Sig.ra Silvana, titolare di “PetZoone” (c.so Siracusa) – Il dettaglio sfizioso ma utile lo comprendo, trovo esagerata invece la ricercatezza fine a se stessa, più comune tra i proprietari di gatti”.

Che i mici siano i più viziati lo conferma il Signor Tito di “Cip-Ciop” (c.so Francia): “Il mercato di questa oggettistica è per l’80% incentrato sui gatti: cappottini, cucce extra-lusso, borsette da viaggio, guinzagli eccentrici o in cuoio lavorato a mano,… I proprietari di gatti sono molto attenti a cibo ed accessori, quelli di cani badano di più alla toeletta: prodotti di bellezza, profumi, balsami,…”

C’è chi acquista guinzaglio e cappottino abbinati tra loro e con il proprio abito (“Il Paradiso del Cane”), chi compra addirittura le scarpe in neoprene proteggi-zampe (“PacoPetShop”). L’acquirente tipo? E’ la donna di mezz’età.