www.dael72.net

IN PRIMO PIANO

SHOWBIZ

CULTURA&SCIENZE

MOTE

WHO'S WHO

GALLERY

TOURING

homepage

@

Religione, scaramanzia o... moda?!

di Danila Elisa Morelli©

Religione, scaramanzia, o moda? C’è da chiederselo nell’assistere alle nuove tendenze che arrivano dalle passerelle al capoluogo subalpino.

Negli anni ’80 fu la cantante Madonna (e già il nome d’arte era un programma) ad imporre un look pieno zeppo di croci. Ora le croci usate a mo’ di orpello non fanno più notizia e, soprattutto, non fanno più tendenza. E allora… si passa ai santini!

Sì, gli stilisti hanno deciso di “elevare” allo status di accessori moda proprio le immagini di santi e di beati.

E se nel jet-set la prima a mostrare orgogliosa una catenina con due volti sacri pare sia stata la ex “Posh Spice” Victoria, ora signora Beckam, in alcuni negozi del centro è già possibile confondere alcune vetrine di abbigliamento con quelle degli articoli religiosi.

In particolare, Roberto Cavalli propone una cintura in metallo brunito con icone smaltate: per poter sfoggiare una sfilza impressionante di volti sacri bisogna spendere circa 500 €.

Torino, restia ad accettare questa tendenza sacrilega, appare propensa invece ad accogliere quella pagana del cornetto portafortuna.

Anche in questo caso il trend parte dall’alta moda ed arriva nelle boutique, nei negozi d’abbigliamento e soprattutto nelle gioiellerie dove spopolano cornetti d’oro, di corallo o d’argento, come quelli esposti nelle vetrine di BlueSpirit in piazza Castello.

Ma anche nelle bancarelle di mercati come quelli della Crocetta o di piazza Benefica spuntano qua e là cornetti rosso fuoco che ciondolano appesi a cinture, camicie, portachiavi, …


Insomma, mai come quest’estate, faremo gli scongiuri!