www.dael72.net

IN PRIMO PIANO

SHOWBIZ

CULTURA&SCIENZE

MOTE

WHO'S WHO

GALLERY

TOURING

homepage

@

ASTROLOGIA A GO GO

di Danila Elisa Morelli©

C’è una cosa che i torinesi fanno soprattutto tra dicembre e gennaio: consultare gli oroscopi.

Esiste infatti una fascia di popolazione che, solitamente indifferente nei confronti di zodiaco, ascendenti ed influssi astrali, cede improvvisamente alla tentazione di dare un’occhiata, anche solo una sbirciata, alle previsioni per il nuovo anno relative al proprio segno.

Il 2005 non fa eccezione: “L’aumento di vendite della stampa specializzata è pari al 20% - dichiara Rossella Celona, titolare dell’edicola in piazza Statuto – I più richiesti sono i periodici di lunga tradizione, come Astra o Sirio”.

Ai soliti titoli, presenti tutto l’anno sul mercato, si aggiungono poi pubblicazioni una tantum, come afferma Gianluca Beneventi dell’edicola “Lucia” di piazza Bernini: “Aumenta la possibilità di scelta: questo periodo è caratterizzato infatti dalla pubblicazione di prodotti specifici come la collana Oroscopo 2005 che offre, per ogni segno zodiacale, un libretto informativo ed una pietra portafortuna”.

Interrogati sul loro interesse per l’oroscopo, tutti i torinesi intervistati concordano su un punto: le previsioni giorno per giorno non sono credibili, ma la loro lettura costituisce un piacevole diversivo.

“Mi diverte darci un’occhiata – dichiara Cristiano, laureato – ma non mi faccio certo influenzare”, “Mi piace soprattutto commentarli con gli amici – dice Chiara, laureanda in Scienze della Comunicazione, “Credo che ad ogni segno possa corrispondere un profilo caratteriale – afferma Gioia, infermiera – ma non mi fido delle previsioni”, “Ho l’impressione – dice Giorgio, impiegato - che per i più insicuri gli oroscopi assumano un’importanza eccessiva”.

Lapidario il commento di Massimiliano, ingegnere trentunenne: “L’oroscopo? Una lettura divertente, con l’affidabilità di un fumetto!”