www.dael72.net

IN PRIMO PIANO

SHOWBIZ

CULTURA&SCIENZE

MOTE

WHO'S WHO

GALLERY

TOURING

homepage

@

IL PANETTONE STRAVINCE IL DUELLO DI NATALE

di Danila Elisa Morelli©

A Torino, come in tutta Italia, c’è un settore merceologico che non conosce crisi: il mercato dell’arte bianca appare stabile e la riduzione di ordinativi è talmente infinitesimale da non comportare le perdite lamentate da altri commercianti.

Il merito di questo straordinario successo va soprattutto alle ricorrenze: d’altronde, chi se la sentirebbe di festeggiare il compleanno senza torta o la Pasqua senza colomba?

Natale non fa certo eccezione e le tavole delle festività pretendono due immancabili protagonisti: panettone e pandoro. Le preferenze dei torinesi vanno al primo, con una particolarità.

Nei centri commerciali gli amanti del bombato dolce milanese superano di poco quelli dell’elegante veronese (55% contro 45%) ed amano sperimentare tra le varie formule: con o senza canditi, al cioccolato o alla crema, al limoncello, al rhum,…

Chi va in pasticceria invece opera scelte totalmente diverse: “Il panettone stravince con l’80% delle ordinazioni – dichiara Gianna Sanna, responsabile della pasticceria Plattì – I più graditi? Il classico ed il basso nocciolato, decorati e farciti a seconda del gusto di ciascun cliente”.

Ma a Torino c’è anche chi, forte di una lunga esperienza nel settore, ha deciso di sperimentare estrose novità nella ricetta: “Siamo molto orgogliosi del nostro panettone ai frutti di bosco – dice Mario Moscone, titolare della Pasticceria Racca – Originale e senza canditi, piace soprattutto ai giovani”.