www.dael72.net

IN PRIMO PIANO

SHOWBIZ

CULTURA&SCIENZE

MOTE

WHO'S WHO

GALLERY

TOURING

homepage

@

L'automobile? Si arreda con i peluche!

di Danila Elisa Morelli©

Sul divanetto in alcantara fa bella mostra di sé un cuscino variopinto. Tre peluche sembrano contenderselo mentre un pupazzetto, che altro non è se non un deodorante per ambienti, li osserva con un certo distacco. Completano l’ambiente una confezione di kleenex ed una rivista di gossip dall’aspetto un po’ sdrucito.


Non si tratta della descrizione di un salottino, no. In queste poche righe abbiamo elencato gli oggetti scorti all’interno dell’abitacolo di una city car piccola ma “stilosa”. Se ne deduce, con margini di errore davvero minimi, che a possedere la vettura sia una rappresentante del gentil sesso…


Non c’è che dire: le torinesi amano abbellire, rendere particolari, personalizzare le loro automobili.
Tra tutti gli accessori possibili, i prediletti sono i peluche. C’è chi addirittura li sceglie in base al colore della macchina: Marina, impiegata 25enne, dichiara orgogliosa di averne “due, uno sulla cappelliera ed uno appeso allo specchietto retrovisore, entrambi gialli come la mia Beatle!”.


E gli uomini? Più discreti, forse a causa della venerazione che provano per la propria “lei”, non osano addobbarla con oggetti personali. Il loro vezzo è quindi di abbellirla con accessori, magari inutili ma ipertecnologici: antifurto all’ultima moda, navigatore satellitare d’avanguardia, stereo degno dell’impianto audio di un concerto rock.
E se sul sedile compare un piccolo peluche, la linea di difesa è: “Si tratta di un regalo!”